Passeggiando per Monteverde Nuovo




Gian Piero Stefanoni ci ha inviato questo inedito che volentieri pubblichiamo.

A proposito di Pasolini, della modernità che ancora ci interroga e si fa scomoda, di una Roma che si rifiuta, ecco una poesia da Monteverde, quartiere da lui tanto amato...

UNA VITA VIOLENTA
Monteverde nuovo

Ancora oggi
ne attendono il rogo,
ancora oggi
ne hanno bisogno;
tra i fiori e le mosche,
dentro la carne
che preannuncia il mercato.

“Pasolini frocio!
Scoppiando al suo sole.

Pasolini frocio!!”
Nel cerchio sui manifesti.