Anna Maria Farabbi


Poetessa in dialetto e in lingua

[UMBRIA] Anna Maria Farabbi ha pubblicato le raccolte di poesia  Fioritura notturna del tuorlo, Tracce,1996; Il Segno della Femmina, Lietocolle, 2000  con cd; Adlujè, Rovigo, Il ponte del sale, 2003; Kite, con portfolio di 9 opere grafiche di Stefano Bicini, Studio Calcografico Urbino, 2005; Segni, con opere grafiche di Stefano Bicini, Pescara, Studio Calcografico Urbino, 2007; La magnifica bestia, Travenbooks,  2007.

Ha anche pubblicato libri di prosa (Nudità della solitudine regale, Zane Editrice, 2000 e La tela di Penelope, Lietocolle, 2003) e di saggistica con traduzioni (Le alfabetiche cromie di Kate Chopin, Lietocolle, 2003, una monografia su Kate Chopin; Un paio di calze di seta, Sellerio, 2004, una scelta di  racconti di Kate Chopin; Il lussuoso arazzo di Madame d’Aulnoy, Travenbooks, in uscita  2007/2008).

Sull’opera della Farabbi, Francesco Roat ha curato la monografia L’ape di luglio che scotta, anna maria farabbi poeta, Lietocolle, 2005.

Le poesie qui pubblicate sono tratte da La magnifica bestia (con testo a fronte in tedesco)

Le poesie di Anna Maria Farabbi


Contabilità dell’amore

Giusto na cantatina sott’ala fenestra

ntra che la neve me gela

l’amore nbocca.

 

La cicalina brilla ncla gola sciuerta

lsu ncantesimo contro l’inverno

e pu fatta

lascia cadé la soletudine dle lune

e la scortsa del fieto

nterra.

 

Canto: magno la notte e la morte.

Paro la mi festa.

 

 

Giusto una canzoncina sotto la finestra / mentre la neve mi gela / l’amore in bocca. // La cicalina brilla con la sua gola scordata / il proprio incantesimo contro l’inverno / e poi scoppiando / lascia cadere la soletudine dell’inquietudine / e la buccia del fiato / in terra. // Canto: mangio la notte e la morte. / Pascolo la mia festa.





Mater/icità dell’amore

Gnuda.

 

Drento ltu corpo

so l’incesto dla luna ncol sole.

Terra cottora. L’odore

che s’asoda ntle tu froge.

 

Lengua corrente

sciolta ntol sangue.

 

Nuda. - Dentro il tuo corpo / sono l’incesto della luna / con il sole. / Terra da cuocere. L’odore / che mi condensa nelle tue narici. // Lingua corrente / sciolta nel sangue.